fbpx
 

OSTEOPATIA

Servizi Specialistici Esterni

 Servizio di Osteopatia

 

SERVIZI INTEGRATI PER LA SALUTE E IL BENESSERE DELLA PERSONA

Che cos’è l’ OSTEOPATIA


L’OSTEOPATIA è una medicina non convenzionale riconosciuta dall’ OMS (Organizzazione Mondiale delle Sanità) e trae le sue origini (nel 1874) dagli insegnamenti del suo fondatore, il medico americano Andrew Taylor Still.

 

Dopo numerosi studi anatomici A.T. Still giunse alla conclusione che molte malattie possano essere curate intervenendo per correggere le malposizioni anatomiche e posturali che interferiscono con la circolazione sanguigna e l’attività nervosa.

 

L’Osteopata considera l’interazione tra i vari sistemi corporei utilizzando il movimento come cartina tornasole della condizione generale di salute del corpo. Attraverso la sua valutazione, che comprende analisi posturale e palpazione, l’osteopata è in grado di individuare eventuali disfunsioni sulle quali intervenire attraverso tecniche manuali volte a ristabilire le fisiologiche condizioni di movimento e salute.

I DISTURBI

di cui l’OSTEOPATIA si occupa 


I disturbi cui l’OSTEOPATIA si occupa interessano diversi apparati tra cui il:

 

NEURO – MUSCOLO – SCHELETRICO

VISCERALE

CRANIO SACRALE

(legame tra il cranio, la colonna vertebrale e l’osso sacro)

 

Risulta quindi essere un valido supporto nella cura di diverse patologie e disturbi cronici, ma si dimostra efficae anche nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.

obiettivo

del trattamento

L’OSTEOPATA attraverso l’uso esclusivo delle mani e con test non invasivi analizza le varie strutture corporee individuando eventuali disfunzioni all’origine dei sintomi e correggendole.

 

A tale scopo si avvale di tecniche specifiche volte a ristabilire l’equilibio biomeccanico e fisiologico dei vari apparati.

Le TECNICHE sono DIRETTE e INDIRETTE, a volte distanti dalla sede del dolore con lo scopo di liberare le zone in restrizione che interessano la meccanica del movimento e la circolazione a livello venoso, arterioso e linfatico ristabilendo la capacità di compenso e auogiarigione del corpo.

A CHI SI RIVOLGE

il trattamento osteopatico

L’OSTEOPATA non cura patologie, ma ottimizza processi fisici e fisiologici che il corpo utilizza nel percorso di autoguarigione stimolandone il potenziale.

 

È indicato per tutte le persone con disturbi funzionali, motori e organici con sintomi fastidiosi e/o dolorosi causati da alterazioni della mobiltà tessutale e articolare.

 Indicazioni al trattamento OSTEOPATICO


DISTURBI DEL MOVIMENTO, posturale e muscoloscheletrici •

• SPORTIVI di diverso livello per migliorare il gesto atletico e accelerare i tempi di recupero

• DISTURBO DELL’APPARATO VISCERALE in assenza di lesioni organiche •

NEONATI, BAMBINI, DONNE IN GRAVIDANZA E ANZIANI 

Foto da UnSplash

L’OSTEOPATIA PEDIATRICA


In età pediatrica possono insorgere o risultare più evidenti problemi di tipo strutturale come la scoliosi, il varismo o il valgismo delle ginocchia, di tipo immunitario come le allergie, le sinusiti o le riniti, di tipo viscerale come problemi digestivi o intestinali.

Diventa utile, lavorare manualmente sulla struttura muscolo-scheletrica e viscerale del bimbo per dare le “giuste” informazioni al corpo affinché possa crescere nel migliore dei modi, evitando così di ritrovarsi a fine crescita con asimmetrie e problemi divenuti irrisolvibili.

L’OSTEOPATIA NEONATALE


L’età neonatale viene identificata dalla nascita del bimbo fino al suo 30°-40° giorno d’età (prime 4 settimane di vita).

L’osteopatia può aiutare a migliorare, se non risolvere, tutti quei problemi che possono derivare da una gravidanza impegnativa, un parto difficile o prolungato, oppure posizioni scorrette che il bambino/a teneva in utero.

LE TECNICHE MANIPOLATIVE sono molto precise, specifiche e leggere, con lo scopo di ristabilire il funzionamento di tutti quei sistemi e strutture corporee che durante il parto o la gestazione, hanno subito un’eccessiva sollecitazione o un trauma.

Ormai è di routine affiancare alla visita Pediatrica anche quella Osteopatica al fine di dare tutte le possibilità al bimbo di crescere nel migliore dei modi.

L’OSTEOPATIA PEDIATRICA


In età pediatrica possono insorgere o risultare più evidenti problemi di tipo strutturale come la scoliosi, il varismo o il valgismo delle ginocchia, di tipo immunitario come le allergie, le sinusiti o le riniti, di tipo viscerale come problemi digestivi o intestinali.

Diventa utile, lavorare manualmente sulla struttura muscolo-scheletrica e viscerale del bimbo per dare le “giuste” informazioni al corpo affinché possa crescere nel migliore dei modi, evitando così di ritrovarsi a fine crescita con asimmetrie e problemi divenuti irrisolvibili.

L’OSTEOPATIA NEONATALE


L’età neonatale viene identificata dalla nascita del bimbo fino al suo 30°-40° giorno d’età (prime 4 settimane di vita).

L’osteopatia può aiutare a migliorare, se non risolvere, tutti quei problemi che possono derivare da una gravidanza impegnativa, un parto difficile o prolungato, oppure posizioni scorrette che il bambino/a teneva in utero.

LE TECNICHE MANIPOLATIVE sono molto precise, specifiche e leggere, con lo scopo di ristabilire il funzionamento di tutti quei sistemi e strutture corporee che durante il parto o la gestazione, hanno subito un’eccessiva sollecitazione o un trauma.

Ormai è di routine affiancare alla visita Pediatrica anche quella Osteopatica al fine di dare tutte le possibilità al bimbo di crescere nel migliore dei modi.

QUANDO È POSSIBILE INIZIARE UNA TERAPIA CON L’OSTEOPATA?


Dal 40° giorno d’età del bimbo fino al termine dell’età infantile, limite non determinabile con esattezza poiché l’inizio della maturazione sessuale, e quindi della pubertà, presenta notevoli variazioni a seconda della razza, del sesso, e anche da individuo a individuo. In generale, tale limite è posto tra gli 11 e i 13 anni per le femmine, tra i 12 e i 15 anni per i maschi.

 Indicazioni al trattamento OSTEOPATICO nei bambini


SISTEMA MUSCOLO SCHELETRICO:

Cranio asimmetrico (plagiocefalia)

Deviazioni della colonna vertebrale

Torcicollo congenito

Piedini torti – piatti – in fuori – in dentro

SISTEMA VISCERALE:

Rigurgito

Coliche gassose

Stitichezza

 L’Osteopata 


Sono un’ OSTEOPATA, ho studiato e portato a termine la laurea triennale e il master accademico presso l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica (AIMO) a Saronno.

AIMO mi ha garantito un percorso di studio di elevato livello, realizzato in collaborazione all’Università inglese e italiana, la struttura è dotata di una clinica osteopatica interna.

I corsi sono riconosciuti e validati direttamente dall’University College of Osteopathy, infatti i titoli accademici che mi sono stati rilasciati sono internazionali. 

Ho frequentato il corso Full Time Post Diploma che prevede una formazione di 5 anni a tempo pieno considerati come 3+2 anni. Infatti, ho conseguito la laurea triennale nel 2019 portando a termine il Bachelor of science in osteopathy, e i due anni di Master in Osteopathic Medicine a luglio 2021.

Dal 2016 ho avuto la possibilità di confrontarmi con la pratica osteopatica e con una grande varietà di casi clinici e di pazienti, dai pediatrici agli sportivi, dalle persone con disabilità agli anziani. Sono sempre stata affiancata da un team di professionisti qualificati, medici ed osteopati. L’esperienza maturata durante gli anni di tirocinio mi consente di intraprendere la vita lavorativa con competenza ed autonomia.

Nel corso dei 5 anni di studio, ho svolto 1200 ore di tirocinio clinico e osteopatico, di tipo osservazionale a partire dal secondo anno di corso e pratico dal terzo anno.

Grazie alla mia professione ho scoperto un metodo di cura avvincente ed efficace che varia, nei suoi ragionamenti, di paziente in paziente. Anche quando la professione diventa manualmente impotente di fronte ad uno specifico quadro anatomo-patologico, dispone della facoltà di reindirizzare il paziente verso altre figure medico-sanitarie e quindi aiutarlo a trovare la terapia più adatta alla risoluzione della sua problematica.

Mi sono appassionata della professione osteopatica proprio perché l’insieme dei principi su cui viene fondata permette il miglioramento della qualità di vita di un paziente di nostra competenza mediante il trattamento manuale, la collaborazione o il reindirizzamento dello stesso verso figure medico-sanitarie direttamente pertinenti al suo stato di salute.  

Negli ultimi tre anni, lavorando con il Babysplash di Colisseum, ho avuto la splendida opportunità di scoprire, anche da questo ulteriore punto di vista, il meraviglioso mondo dei bambini. Infatti, mi piacerebbe dedicarmi a loro anche attraverso la pratica osteopatica, che in ambito pediatrico assume una considerevole efficacia.

Credo sia giusto precisare che l’approccio osteopatico pediatrico è diverso rispetto a quello degli adulti, per questo motivo ho frequentato dei corsi appositamente mirati a soddisfare le esigenze dei bambini. Le tecniche non sono invasive e come per il resto dei trattamenti osteopatici, hanno lo scopo di stimolare l’autoguarigione dell’organismo.  

Le problematiche più frequenti tra i bambini sono svariate, nella mia pratica clinica ho avuto l’occasione di trattare plagiocefalie (asimmetrie craniche), lussazioni o ritardi nello sviluppo dell’anca, coliche gassose, disturbi da reflusso gastroesofageo, difficoltà di suzione, problemi respiratori, disturbi della postura, della vista e malocclusioni. Per i bimbi più grandi e adolescenti scoliosi, traumi sportivi e cefalee

Dott Paolo Felice, laureato, prima in Scienze Motorie in Università Cattolica Milano, poi in Osteopatia presso ISO Milano.
Svolgo l’ attività di Osteopata in libera professione presso il mio studio privato e presso la sede di Colisseum Como.
Mi occupo principalmente di problematiche muscolo-scheletriche e somato-viscerali nell’adulto, soprattutto in campo sportivo, come il trail runnning, del quale sono praticante, ma anche dei più piccoli in collaborazione con figure specialistiche esterne per consulti e valutazioni pediatrici.

 Contattaci

 

Per il Servizio Specialistico di Osteopatia è possibile contattare le nostre strutture (telefonicamente o tramite mail) COLISSEUM di Como e Cantù e lasciare il proprio nominativo e un contatto telefonico.

Successivamente si verrà ricontattati dal personale qualificato e insieme si stabilirà un primo incontro al fine di proporre un percorso individualizzato.

Seguici sui nostri social